CONTRO LA CHIUSURA DELLA FABBRICA!@GIOVEDI 8 LUGLIO I LAVORATORI E LE LAVORATRICI MANIFESTANO A MILANO

MANGIAROTTI NUCLEAR
GIOVEDI' 8 LUGLIO I LAVORATORI MANIFESTANO A MILANO
CONTRO LA CHIUSURA DELLA FABBRICA
Gli operai della Mangiarotti Nuclear sono in presidio da dicembre davanti
ai cancelli della fabbrica di V.le Sarca 336: vogliono solo tornare a fare
il proprio mestiere, ossia produrre componenti per centrali nucleari e
contenitori per lo stoccaggio delle scorie.
Hanno fatto causa all'impresa, che li aveva messi ingiustamente in cassa
integrazione straordinaria e aveva spostato in un altro sito le commesse
su
cui stavano lavorando, e hanno vinto. 
Nonostante questo (nonostante la sentenza del Tribunale di Milano)  il
lavoro non è tornato in V.le Sarca.  Gli ultimi pezzi in produzione pare
stiano per essere prelevati, per essere portati in Friuli (dove ha sede un
altro stabilimento del gruppo), oppure spediti direttamente in Francia,
dal
committente.
Sembra uno scherzo, ma quando un'impresa si permette il lusso non solo di
disinteressarsi dei lavoratori ma persino di considerare carta straccia le
ingiunzioni del Tribunale, c'è poco da ridere. 
E la situazione si fa davvero tesa, quando dopo mesi di mobilitazioni,
assemblee, incontri in tutte le sedi istituzionali, dopo mesi spesi a
ricercare una soluzione positiva,  l'impresa di arroga il diritto di
dettare condizioni inaccettabili senza accettare neppure di trattare.
Giovedi' 8 luglio i lavoratori della Mangiarotti Nuclear manifesteranno a
Milano: hanno chiesto di incontrare il Console Generale di Francia e il
Prefetto, perché non accettano di subire in silenzio di "essere
cancellati".
 GIOVEDI' 8 LUGLIO 
I LAVORATORI DELLA MANGIAROTTI NUCLEAR IN CORTEO A MILANO
ORE 10.00 PRESIDIO IN VIA MOSCOVA 12, DAVANTI AL CONSOLATO FRANCESE
ORE 12.00 PRESIDIO IN CORSO MONFORTE, DAVANTI ALLA PREFETTURA
This entry was posted in Appuntamenti. Bookmark the permalink.