IL LORO TEMPO E’ FINITO @ MANIFESTAZIONE PER LA PALESTINA E CONTRO I CRIMINI DI ISRAELE SULLA FREEDOM FLOTILLA

Quello che e’ accaduto nelle acque internazionali nei pressi di Gaza nella notte tra il 30 e il 31 Maggio e quello che sta accadendo agli attivisti e alle attiviste della Freedom Flottila fermati e arrestati dal governo di Israele, non puo’ e non deve passare come l’ennesimo atto di forza dello stato ebraico. Perche’ non e’solo un atto di forza, l’ennesima repressione verso chi prova a scardinare, con mezzzi pacifici e aiuti umanitari,  l’assalto sionista al piccolo stato palestinese, ma un vero e proprio ribadire che la Palestina e’ e deve rimanere sotto il controllo militare, politico, sociale, culturale di uno stato invasore: Israele. E quindi, chi prova, con qualsiasi mezzo, sia esso pacifico o meno, caritatevole o solidale, a mettere in dubbio la loro supremazia sulla Palestina verra’ spazzato via senza minimi termini, senza che il mondo intero si sollevi, senza che l’opinione pubblica si schieri, senza che i governanti dell’occidente possano far sentire la loro voce. Perche’ tanto Israele fa’ esattamente cio’ che vuole!

E’ questo il messaggio gravissimo che sta passando. Uno Stato che si arroga il diritto di arrivare ad eliminare fisicamente attivisti pacifisti che provengono da mezzo mondo, con la consapevolezza di  rivendicare politicamente la scelta di uccidere e sparare a donne e anziani inermi come atto dovuto e giusto.

Questa e’ follia.
E noi non ci stiamo!

Gli attivisti fermati e ora espulsi, parlano addirittura di torture subite, offese sessiste, maltrattamenti fisici. Amnesty International ha gia aperto un fascicolo sul caso, chiedendo immediatamente al governo israeliano, spiegazioni. E sono proprio di stamane, le risposte che il governo israeliano ha dato all’associazione e all’opinione pubblica mondiale: " Difendiamo l’operato dell’esercito e lo sosteniamo senza problemi. Ribadiamo anche che l’azione militare e’ stata eseguita alla perfezione, evitando catastrofi inutili". Parole di Benjamin Netanyahu.

Siamo anche allibiti dalle posizioni prese dal nostro Paese sulla questione, che non ritiene necessaria una inchiesta approfondita internazionale. Infatti sulla stessa scia del premier israealiano, da buoni alleati, si schierano Italia e Usa, che fanno sapere dalla Farnesina e dal Dipartimento Esteri U.S.A. che ritengonono Israele: "uno Stato democratico e perfettamente in grado di condurre un’inchiesta credibile e indipendente, il che non significa necessariamente internazionale".

Cosi’ come la nostra rabbia e’ scesa per le strade il 31 Maggio, invadendo prima con un presidio pubblico piazza san Babila trasformatosi poi  con migliaia di donne e uomini in corteo spontaneo con il quale abbiamo attraversato il centro di Milano, determinati a sottolineare la nostra
indignazione verso questi crimini di sangue e comunicando alla cittadinanza la nostra solidarieta’ verso Freedom Flottila e tutte le imbarcazioni che sfidano i divieti israeliani per portare aiuto alla Palestina, ora rilanciamo l’appuntamento nazionale di lotta a favore dei diritti della Palestina. Per questo saremo domani 4 Giugno alle 17:30 in Piazza San Babila, con i collettivi, i centri sociali, gli spazi pubblici, i sindacati, i movimenti di lotta, i partiti, le associazioni che da anni si battono per una Palestina Libera, a dire che ora IL LORO TEMPO E’ FINITO.



Il tempo di Israele, dei suoi omicidi impuniti, delle torture ai


cittadini, delle prevaricazioni verso gli attivisti pacifisti,delle


violazioni internazionali, delle ghettizzazioni dei territori occupati,
E’ FINITO!

 

ORA BASTA!


Appuntamento per tutti e tutte in Piazza San Babila a Milano ore 17.30
 
PER UNA PALESTINA LIBERA E SENZA OCCUPAZIONI MILITARI
CONTRO I CRIMINI DELLO STATO DI ISRAELE
 

Corsari-Milano

GALLERIA FOTO DEL CORTEO DEL  4 GIUGNO 2010

 

COMUNICATO DELLE ASSOCIAZIONI PALESTINESI IN ITALIA

http://csa-baraonda.noblogs.org/post/2010/06/03/a-fianco-della-freedom-flotilla-milano-p.zza-s.babila-venerd-04.06.2010-h.-17.30
DAL BLOG DI LUCIANO MUHLBAUER
 http://www.lucianomuhlbauer.it/blog/articolo.asp?articolo=754 
COMUNICATO DEL CSA VITTORIA
 http://www.csavittoria.org/palestina/contro-il-terrorismo-israeliano.htm...

LA PRIMA DICHIARAZIONE DI MANOLO LUPPICHINI APPENA ATTERRATO A CIAMPINO

http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Esteri/Assalto-Flottiglia-Luppichini-australiana-contato-corpi/03-06-2010/1-A_000109204.shtml

LA DENUNCIA DEGLI ATTIVISTI ESPULSI DA ISRAELE

http://lombardia.indymedia.org/node/29794 

 

This entry was posted in Appuntamenti. Bookmark the permalink.