Liberi Tutt* Subito

L’operazione
avviata dalla Questura torinese il giorno 18 maggio 2009 alla vigilia
del G8 University Summit di Torino e portata avanti il giorno
seguente con l’arresto di Alessandro e Domenico, durante il corteo
nazionale di protesta degli studenti, è proseguita ieri, 7 Luglio
2009, con 21 arresti e mandati d’arresto eseguiti nelle primissime
ore della mattinata.

Risulta
chiaro l’atto politico dietro a tali dure e repressive decisioni.

A
pochissimi giorni dalle manifestazioni dedicate a contrastare il G8
2009, ancora una volta dobbiamo confrontarci con la politica delle
limitazioni, della negazione del diritto di esprimere il proprio
dissenso, la propria opinione.

I
fermi del 18 Maggio, l’arresto di due compagni il 19 e gli arresti
di ieri sono il segno evidente della linea basata sul ricatto portata
avanti dal governo e perpetuata dalle amministrazioni locali.
Sbalordisce che quest’azione repressiva sia conseguenza di una
manifestazione come quella contro il G8 di Torino, una protesta
contro chi non vuole affrontare e risolvere i veri problemi
dell’Università, che giorno per giorno si allontana sempre più
dal modello di istituzione della cultura , della conoscenza e del
sapere liberi. Stupisce che la lotta di chi combatte per
un’università pubblica sia usata come strumento per reprimere
altri ambiti e per soffocare la protesta contro la politica dei
grandi del mondo, sempre più distante dalle esigenze di tutti coloro
che hanno pagato e pagano l’amaro prezzo degli errori dei potenti.

NOI
NON STIAMO A QUESTO RICATTO E SOSTENIAMO COLORO CHE SI BATTONO PER
CAMBIARE LA REALTA’ CHE CI VOGLIONO IMPORRE DALL’ALTO.

ESPRIMIAMO
LA NOSTRA SOLIDARIETA’ A CHI SI TROVA ORA IN CARCERE O CON ALTRE
RESTRIZIONI DELLA LIBERTA’.

LIBER*
TUTT*

Corsari-Milano

  • OCCUPAZIONE RETTORATO DELLA STATALE

This entry was posted in News. Bookmark the permalink.